La comunicazione come soft skill

25 Settembre 2021

Migliorare le performance investendo nella relazione: l’importanza delle soft skills nelle professioni sanitarie


Le “soft skills” sono competenze trasversali la cui implementazione ha ricadute dirette sulla motivazione e il benessere personale che, in seconda battuta, implica benessere organizzativo e sociale.
A differenza delle competenze prettamente tecniche che sono specifiche per ogni attività, le “soft skills” possono essere impiegate con grande beneficio in qualsiasi ambiente, lavorativo o meno, dove ci sia interazione interpersonale.
Stare meglio con gli altri, gestire situazioni difficili, affrontare stress e fatica ci aiutano non soltanto a ridurre gli inevitabili errori umani soprattutto in situazioni critiche, ma attivano meccanismi di lavoro di gruppo più sicuri ed efficaci.
Il risultato è un innalzamento della qualità di vita lavorativa con ripercussioni alquanto positive sul destinatario finale del servizio che in ambito sanitario è, naturalmente, il paziente.
Durante le sei ore di formazione del corso “Migliorare le performance investendo nella relazione” l’esperto in comunicazione Nicola Donti ha esposto alcune tecniche per migliorare le competenze comunicative dei partecipanti dando spunti di riflessione che incoraggiavano discussioni d’aula e confronti. Agli inquadramenti teorici sono seguite attività di ruolo e brevi scenari di simulazione.
Si è data priorità agli elementi di comunicazione efficace e al loro utilizzo per migliorare la gestione dei conflitti e, di conseguenza, migliorare anche il lavoro complessivo del gruppo.
Una platea eterogenea di 35 partecipanti ha avuto la fortuna di prendere parte a questo evento. Medici, infermieri, fisioterapisti ma anche educatori e amministratori. Un successo formativo di SIMANNU con la collaborazione dell’ATS Sardegna.

Condividi